I leader del G7 in Cornovaglia vogliono affrontare la disuguaglianza. Anche le persone sulla strada non sono convinte

Nella piccola galleria di Redruth, Mining Exchange Art Studios, un dipinto è appeso al muro raffigurante una caserma dei pompieri abbandonata che necessita di ristrutturazione. Lorna Elaine Hosking, un’artista di 29 anni che gestisce gli studi, crede che i leader del G7 non pensino davvero alle città come la sua.

“Il G7 è una cosa positiva perché mette in evidenza quanto sia incredibile la contea, ma sarebbe fantastico se i residenti della Corniche potessero essere celebrati per qualcosa di più di una semplice foto sulla spiaggia, perché è molto di più”, ha detto.

“Non ci siamo davvero ripresi dal crollo economico degli anni ’80 e da allora abbiamo avuto molti crolli. Facciamo del nostro meglio, ma a volte viene dimenticato. Quei leader che entrano, vedono solo la riva del mare , ma noi siamo all’interno – nelle vecchie città minerarie come Redruth – i salari sono molto bassi. Ci sono molti problemi”.

Tra tutti i paesi sviluppati del mondo, Il Regno Unito ha una delle distribuzioni più diseguali della ricchezza Gli Stati Uniti stanno peggio e la Cornovaglia ospita alcuni dei quartieri più svantaggiati del paese.

Ma quello che sta succedendo in questa cittadina della Corniche è la stessa storia in molte parti del mondo. Sono stati fatti pochi progressi a livello globale per migliorare l’uguaglianza dalla crisi finanziaria del 2008 e la frustrazione di centinaia di milioni di persone è culminata in movimenti come Occupy Wall Street, l’elezione di leader populisti come Donald Trump e il movimento di deglobalizzazione in campanilismo . e protezionismo.

Il primo ministro britannico Boris Johnson, che presiede il vertice, ha affermato venerdì durante la prima riunione dei leader che era “essenziale” evitare di ripetere gli stessi errori della crisi del 2008, “quando la ripresa non era uniforme in tutte le parti della società. .”

“E penso che ciò che è andato storto con questa epidemia, o quella che potrebbe essere una cicatrice permanente, è che la disuguaglianza potrebbe essere radicata”.

Parco giochi per la democrazia

I leader del G7 – del Regno Unito, degli Stati Uniti, del Canada, del Giappone, della Francia, della Germania e dell’Italia, nonché dei rappresentanti dell’Unione europea – stanno ora cercando di persuadere il mondo a restare con le democrazie capitaliste, come La Cina continua a crescere Diffonde la sua influenza a livello globale e la Russia sta violando apertamente le libertà civili che il G7 sostiene.

Alla base aeronautica della RAF Mildenhall prima del vertice del G7, il presidente degli Stati Uniti Joe Biden ha tenuto un appassionato discorso sull’importanza di difendere la democrazia.

READ  Professore di sanità pubblica sull'epidemia di Taiwan, progressi nella vaccinazione

“In ogni momento del percorso, chiariremo che gli Stati Uniti sono tornati e che le democrazie del mondo sono unite per affrontare le sfide e le questioni più difficili che contano di più per il nostro futuro”, ha affermato.

“Dobbiamo screditare coloro che credono che l’era della democrazia sia finita, come credono alcuni dei nostri connazionali. Dobbiamo esporre, come falsa, la narrativa secondo cui i decreti emessi dai tiranni possono eguagliare la velocità e la portata del ventunesimo secolo. ” [century] sfide”.

Incapaci di ignorare più il problema, i ministri del G7 hanno fissato un’agenda per affrontare la disuguaglianza: hanno già approvato una proposta di sistema fiscale globale, che richiederebbe alle aziende di pagare una tassa minima del 15%, per evitare di nascondere i loro profitti nei paradisi offshore. . Il miglioramento dell’accesso delle ragazze all’istruzione a livello globale è saldamente all’ordine del giorno. Stanno cercando di rendere il recupero dalla pandemia inclusivo e rispettoso dell’ambiente e hanno promesso di inviare 1 miliardo di vaccini Covid-19 ai paesi poveri entro la fine del 2022.

È un’arena eccellente per la democrazia, ma il G7 può raggiungerla?

I membri del Congresso degli Stati Uniti e del Parlamento britannico stanno già lavorando per ripristinare il sistema fiscale globale. Gli Stati Uniti e il Regno Unito sono stati presi di mira per aver accumulato milioni di colpi per il loro personale, anche prima che fossero sviluppati, in accordi di pre-sviluppo con aziende farmaceutiche. Finora, dicono gli esperti, i piani per condividere i vaccini non sono abbastanza ambiziosi.

Lo storico dilemma che Biden deve evitare con la campagna di vaccinazione globale

Gli Stati Uniti e il Regno Unito sono stati tra i peggiori trasgressori del nazionalismo dei vaccini, mantenendo i vaccini per la propria gente, accettando di inviare i vaccini sul serio solo una volta vicini al traguardo. I paesi dell’Unione Europea – inclusi i membri del G7 Germania e Francia – non sono stati più generosi.

Sarah Pantoliano, amministratore delegato dell’Overseas Development Institute (ODI) con sede a Londra, ha accolto con favore l’impegno di Johnson di inviare 100 milioni di vaccini all’estero entro la fine dell’anno dopo che i residenti britannici hanno ricevuto almeno una dose, nonché l’impegno del G7 a fornire una . miliardi di dosi. Ma nota che COVAX, il gruppo attraverso il quale i vaccini vengono condivisi con i paesi in via di sviluppo, è gravemente a corto di forniture.

READ  La più grande nave della Marina iraniana ha preso fuoco ed è affondata nel Golfo dell'Oman

“Queste dosi dovrebbero essere condivise il più rapidamente possibile, non aspettando fino alla fine dell’anno e nel 2022. Il successo del vertice del G7 sarà giudicato principalmente dal fatto che siano state concordate misure concrete sufficienti per accelerare la risposta globale alla pandemia. Con le nuove variabili che minacciano continuamente gli sforzi di ripresa globale e nazionale, potrebbe non esserci mai stata alcuna sfida di politica pubblica in cui gli interessi nazionali e internazionali fossero strettamente allineati, e i paesi del G7 farebbero bene a tenerne conto”.

false promesse

Gli esperti dei gruppi di lavoro che consigliano i leader del vertice chiedono un’azione concreta sulle questioni dell’uguaglianza, avvertendo che molti Stati membri del G7 hanno concluso con parole audaci ma poche azioni negli Stati membri quando i loro leader tornano.

Fare promesse e non mantenerle danneggerà solo la credibilità del gruppo e l’attivismo per la democrazia e la globalizzazione.

Uno dei fallimenti più evidenti è stata la creazione di circa 100 miliardi di dollari in fondi per il finanziamento del clima, che avrebbero dovuto aiutare le nazioni in via di sviluppo ad adattarsi agli effetti del riscaldamento globale. I paesi del G7, tra gli altri, non sono affatto vicini al percorso corretto per il rimborso.

“I più grandi fallimenti del G7 negli ultimi anni sono stati causati dalla mancanza di uno scopo comune – che è stato più evidente nel 2018 quando il presidente Trump ha sconfessato il comunicato finale al ritorno dalla riunione. Le promesse sono state fatte da Anthony Dworkin, direttore della ricerca al Consiglio europeo per le relazioni estere”, ha affermato Anthony Dworkin, direttore della ricerca presso il Consiglio europeo per le relazioni estere. La donazione di 100 miliardi di dollari all’anno per aiutare i paesi in via di sviluppo ad affrontare il cambiamento climatico ha creato alcuni dubbi sul vero impegno delle nazioni ricche per il clima giustizia.

Il primo ministro Boris Johnson, a sinistra, e il presidente degli Stati Uniti Joe Biden a Carbis Bay, in Cornovaglia, in vista del vertice del Gruppo dei Sette di venerdì.

Ma con Trump fuori dai giochi e il chiaro impegno di Biden per il multilateralismo, i leader del G7 sembrano essere più coerenti di quanto non lo siano stati per molti anni. E il senso di urgenza, intorno alla pandemia in particolare, è molto reale. La prima giornata del vertice si è conclusa con una sensazione di energia e ottimismo.

READ  La Nigeria sospende Twitter dopo aver cancellato il tweet del presidente: NPR

“C’è un cambiamento di umore nei paesi del G7 che sta spostando nuovamente l’attenzione dai mercati ai paesi, aprendo nuove possibilità per la tassazione e la regolamentazione delle imprese. Quindi penso che vedremo uno sforzo per mantenere queste promesse, ma con alcuni avvertimenti ” ha detto Dworkin.

Ciò che i leader del G7 devono fare è convincere il mondo che una nuova versione delle loro democrazie capitaliste è il modello giusto per il mondo, un compito arduo mentre il potere e l’influenza della Cina aumentano, e mentre paesi come la Russia continuano a sfidare la loro autorità, come il pandemia. Li ha solo incoraggiati a violare le libertà civili.

“Biden è guidato da un forte senso che le democrazie debbano dimostrare il valore del loro sistema lavorando in modo più efficace per contrastare l’influenza della Cina nel mondo”, ha affermato Durkin.

Per convincere il mondo di questo, i paesi del G7 dovranno garantire che i loro divari di disuguaglianza siano colmati.

Due studenti in attesa a una fermata dell’autobus a Redroth vogliono sicuramente che la loro città natale abbia un ascensore. Hanno appena finito il liceo e hanno fatto domanda per studiare medicina in università lontane dalla loro contea natale, la Cornovaglia.

Martha Richards, una residente di Redroth che ha appena finito il liceo, non pensa che il G7 farà molto per la sua città.

“Non ci sono tante opportunità in Cornovaglia, come a Londra, quindi molti giovani vogliono andarsene”, ha detto Martha Richards, uno degli studenti.

Mentre è entusiasta del suo futuro, è pessimista sul fatto che sette leader in giacca e cravatta seduti a Karbis Bay cambieranno la vita a Redroth, afferma Boris Johnson, che come molti primi ministri britannici è andato all’elite Eton School, è molto lontano.

“Abbiamo bisogno di più soldi per molte cose”, ha detto Richards. “A volte le nostre scuole non possono nemmeno comprare più bastoncini appiccicosi quando finiscono. Le strutture per la salute mentale qui hanno lunghe liste d’attesa”.

“Boris Johnson è andato a Eaton. Non credo che capirebbe cosa significa vivere a Redroth. Non credo che il G7 significherebbe molto”.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

Tux Maniacs