Singapore inizia ad allentare le restrizioni Covid mentre le infezioni quotidiane diminuiscono

Una donna che indossa una maschera facciale come precauzione contro il Covid-19 cammina lungo la passeggiata di Marina Bay a Singapore il 4 maggio 2020.

Logo di Facebook Facebook Iscriviti a Facebook per connetterti con Roslan Rahman AFP | Getty Images

Il governo di Singapore ha dichiarato giovedì che inizierà ad allentare le restrizioni relative al virus Covid man mano che il numero di infezioni giornaliere diminuisce.

Il paese del sud-est asiatico il mese scorso Misure di distanziamento sociale più rigide Per frenare l’aumento dei contagi locali da Covid-19. Queste misure, che includono il divieto di mangiare nei punti vendita di cibo e bevande e incontri sociali più piccoli, sono in vigore da metà maggio.

Da lunedì, Singapore consentirà incontri sociali di cinque persone, rispetto all’attuale limite di due.

Il governo ha affermato che anche le restrizioni alla partecipazione agli eventi e all’operatività in luoghi come biblioteche pubbliche e musei saranno allentate.

Dovremo imparare a convivere con il virus e poi fare del nostro meglio per ridurre la trasmissione e ridurre il rischio di diffusione di grandi gruppi.

Lawrence Wong

Il ministro delle finanze di Singapore

Ci sarà un ulteriore allentamento delle restrizioni dal 21 giugno. Potranno riprendere le attività come i pasti al chiuso, così come alcune attività in cui si indossa la maschera nelle palestre e negli studi fitness, con alcune misure di allontanamento sociale in atto.

Tuttavia, il governo ha affermato che lavorare da casa rimarrà l’impostazione predefinita per coloro che possono farlo.

Le infezioni locali a Singapore sono scese a livelli a una cifra negli ultimi giorni. Complessivamente, i dati del Ministero della Salute hanno mostrato che il paese aveva segnalato più di 62.000 casi dall’inizio dello scorso anno con 34 decessi a partire da mercoledì.

READ  Netanyahu ha lottato per rimanere al potere lo scorso fine settimana come primo ministro israeliano

Ma il ministro delle finanze Lawrence Wong, che presiede la task force COVID di Singapore, ha affermato che il paese deve essere preparato a vedere più casi all’apertura. Ha aggiunto che il paese dovrebbe continuare a vaccinare e testare gli sforzi per mitigare le grandi concentrazioni di infezione all’interno della comunità.

“Dovremo imparare a convivere con il virus e poi fare tutto il possibile per ridurre la trasmissione e ridurre il rischio che si diffondano grandi assembramenti”, ha detto Wong in una conferenza stampa giovedì.

Progressi della vaccinazione

Singapore ha affermato che circa 2,5 milioni di persone hanno ricevuto almeno una dose del vaccino contro il Covid-19. Questo è circa il 40% della popolazione.

A partire da venerdì, lo stato consentirà alle persone di età compresa tra 12 e 39 anni di iscriversi alla vaccinazione.

Wong ha affermato che Singapore mira a vaccinare completamente il 50% della sua popolazione entro agosto. Entro ottobre, ha aggiunto, quel numero raggiungerà il 75% o più.

Il ministro della Sanità Aung Yi Kong ha affermato che le persone vaccinate che hanno contratto il Covid-19 avevano sintomi meno gravi rispetto a quelle che non erano state vaccinate.

Di tutti i casi dall’11 aprile, Ong ha affermato che circa il 9% delle persone non vaccinate e infette ha bisogno di ossigeno supplementare o di cure intensive. Ha aggiunto che meno dell’1% di quelli completamente vaccinati e che sono stati infettati aveva bisogno di ossigeno aggiuntivo o di cure intensive.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

Tux Maniacs