Un videoclip mostra un australiano che palpeggia una ragazzina di 13 anni in ascensore

Un nuovo inquietante video mostra il momento in cui un dipendente del dipartimento di polizia australiano si gira e tocca una ragazzina di 13 anni in ascensore mentre lei cerca follemente di scappare.

Glenn Roach, 54 anni, condannato questa settimana per aggressione indecente, si vede nel filmato mentre insegue il bambino in un ascensore dopo aver trascorso una giornata con la sua famiglia, Lo ha riferito il New Zealand Herald Giovedi.

Roach sembra inseguire scherzosamente la ragazza, ma poi il paziente la prende, la accarezza e cerca di baciarla mentre lei cerca di lottare liberamente, si ferma Inserito da TVNZ-TV offerte.

La ragazza in seguito ha detto alle autorità che soffriva ancora degli incubi dell’orribile attacco del luglio 2019, secondo l’Herald.

Ma Roche ha detto al giudice che stava solo manipolando e ha affermato che “non c’era gratificazione sessuale per mio conto”.

“La mia mano è scivolata sul suo corpo mentre scivolava a terra”, ha detto Seiko alla polizia. “La mia mente sta esplodendo sotto un’ombra come se questa fosse una sfida per me. Posso prenderla e baciarla sulla guancia come sua sorella e mia madre. “

“Ho contribuito a questo rilasciando il suo peso corporeo e scivolando nelle mie mani”, ha detto, incolpando la sua giovane vittima.

La polizia ha detto che Roche è uscita con la madre e i fratelli della ragazza. Non è chiaro quale sia il suo rapporto con la ragazza e la sua famiglia.

Ma il giudice non ha creduto alla sua scusa e ha dichiarato colpevole Roach.

Secondo quanto riferito, è stato anche licenziato dal dipartimento di polizia dove lavorava come funzionario.

READ  Il Perù affronta un bivio nella scelta del nuovo presidente

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

Tux Maniacs