Installare Raspbian su Raspberry Pi

Pi2ModB1GB_-comp

Salve a tutti! In uno degli scorsi post abbiamo introdotto la piccola board Raspberry Pi e visto le sue caratteristiche sia hardware che software.
Invece, nel post di oggi, installeremo un sistema operativo per il nostro piccolo computer e lo utilizzeremo per la prima volta.

 

 

STRUMENTI
Che cosa ci serve per installare il sistema operativo e preparare il Raspberry al primo utilizzo??

Come prima cosa, ovviamente, il sistema operativo!
Come avevamo accennato nel post precedente, ci sono diversi SO da poter utilizzare sul nostro Raspberry; noi, per questa guida, prenderemo in considerazione Raspbian che è basato su Debian, quindi andate su questo link per il suo download:

Rasbian download

Per l'installazione ci serve anche una scheda SD, da almeno 4GB, che andremo a collocare successivamente nello slot della board.
Ovviamente il nostro computer dovrà avere la slot per la SD card, quindi se quest'ultima non è presente bisogna procurarsene una.

La preparazione della SD card avverrà su Linux, ed utilizzeremo il comando dd da terminale.

 

 

Cos'è dd?
La sintassi di questo comando è:

dd if=path_file_origine of=path_file_dest

in poche parole faremo una copia bit a bit dal file_origine, al file_dest, ( infatti if = input file, of = output file), in questo contesto l'input file non è altro che la iso di Raspbian, mentre l'output file è la nostra memory card.

Bene! Dopo questa breve introduzione ora possiamo iniziare con la preparazione della nostra SD card!

 

 
PROCEDIMENTO
Come prima cosa inseriamo la scheda SD nel nostro computer e apriamo un terminale.

Identifichiamo la nostra scheda SD con il seguente comando:

sudo fdisk -l

e ci verrà fuori un output del genere:
fdisk

Nel mio caso la scheda è stata identificata da mmcblk0, mentre la parte montata era mmcblk0p1.

Ok, ora che abbiamo identificato la nostra scheda, la smontiamo dando il comando:

sudo umount /dev/mmcblk0p1 

e una volta smontata possiamo quindi formattarla con il seguente comando:

sudo mkfs.vfat /dev/mmcblk0p1

Bene il nostro prossimo step sarà quello di mettere la iso sulla nostra SD card.

Spostiamoci, da terminale, nella directory in cui abbiamo scaricato Raspbian, e diamo il seguente comando:

sudo dd if=2014-06-20-wheezy-raspbian.img of=/dev/mmcblk0 bs=4MB

Da notare che nell'output file abbiamo messo mmcblk0 e non la parte che abbiamo formattato, abbiamo anche aggiunto l'opzione bs=4MB, con questa diciamo di copiare alla velocità di 4 MB per secondo, (altrimenti di default sono 512 KB per secondo).

Questa copia con dd potrebbe durare alcuni minuti, una volta terminato dovreste avere il seguente output sul terminale:

dd_terminato

Bene ora che abbiamo terminato l'installazione del sistema operativo non ci resta che provarlo e iniziare a nerdare :D.

 

 

PRIMO UTILIZZO
Inseriamo la scheda SD nello slot della nostra board, dopo di che possiamo prendere due strade:

  • la prima è collegare un cavo HDMI dal nostro Raspberry ad una televisione, e collegare un mouse e una tastiera alle due entrate USB, ed infine collegarlo ad un alimentatore da 5V con almeno 500mA di corrente, così facendo useremo la nostra board con la televisione.


Prima strada
Se decidete di prendere la prima strada allora avviate il Raspberry come un normalissimo computer, al momento che vi chiederà il login inserite le seguenti credenziali:

user: pi
 password: raspberry

questi valori sono impostati di default, per cambiare password, scelta saggia, basta che digitate passwd e inserite la nuova password.
Per avviare l'interfaccia grafica basta digitare startx.

Seconda strada
Se, come me, non avete una televisione con cavo HDMI, allora dopo aver collegato il Raspberry al cavo ethernet e infine all'alimentatore, aprite un terminale da un altro computer e come prima cosa dobbiamo individuare che indirizzo ip sulla rete locale è stato assegnato al Raspberry, quindi diamo il comando seguente:

fping -ga 192.168.1.0/24 2> /dev/null

nel mio caso il Raspberry è stato identificato all'indirizzo 192.168.1.145.
Ora che abbiamo trovato l'ip possiamo accedere al computer aprendo una connessione con ssh dando il seguente comando:

ssh pi@192.168.1.145

e come password mettiamo raspberry esattamente come nel caso di prima. Qui non avremo un'interfaccia grafica, ma utilizzeremo la shell con ssh.

In tutti e due i casi dopo aver eseguito l'accesso potete dare da terminale il seguente comando:

sudo raspi-config

e dovrebbe apparire una schermata di configurazione del mini computer come la seguente:
config

dove potete fare le vostre prime configurazioni al Raspberry.

 

 

CONCLUSIONI
Bene ora che avete installato e  configurato questo piccolissimo computer, non vi resta che iniziare ad esplorare questo piccolissimo e potentissimo strumento, quindi non resta che dirvi buon divertimento:D.

Dottore in Informatica. Da sempre appassionato di Linux, reti informatiche, sicurezza e, in modo amatoriale, all'elettronica. Il mio intento è quello di trasmettere le mie conoscenze ad altri appassionati.

Lascia un commento