Je suis Charlie, Je suis Ahmed

postato in: Articoli | 0

Pi2ModB1GB_-comp

Inizialmente non volevo scrivere questo post. Ma mi sento un po' in dovere di farlo.

Noi di Tux Maniacs, non siamo giornalisti, non siamo una testata che pubblica regolarmente e non scriviamo articoli che possano essere definiti "di giornale". Noi scriviamo articoli di informatica.


Lo possiamo fare perché, prima di noi si sono battute persone per il diritto a pensarla diversamente dagli altri.
Tux Maniacs racconta un mondo di programmatori che l'ha pensata diversamente dagli altri. Ed ecco che è nata l'informatica libera e tutto quello che conosciamo oggi!

La libertà che intendiamo, però, è in senso più alto rispetto a quello informatico. E' libertà di pensarla come vogliamo! Libertà di pensarla diversamente, ed è dal questo tipo di pensiero, diverso appunto, per cui l'uomo si eleva e crea le cose migliori.

Concludendo, non abbiamo scritto questo post per il giornale Charlie Hebdo in se, almeno non solo per quello.
Lo abbiamo fatto per ciò che rappresenta: la libertà di espressione.

Chiudo con un tweet di uno scrittore libanese che non riesco a togliermi dalla testa:

 

"Io non sono Charlie. Io sono Ahmed, il poliziotto morto. Charlie Hebdo metteva in ridicolo la mia fede e la mia cultura e io sono morto per difendere il suo diritto di farlo."
 
Emanuele, Daniele, Joel

Lascia un commento