Desktop Manager Minimalisti

 

DesktopMinimalisti

Nel post di oggi ci occuperemo di installare tre Desktop Environment più leggeri e minimalisti che vi sono in circolazione per Fedora 21 e Ubuntu 15.04.

Ne affronteremo tre in particolare, e sono: Budgie, MATE e LXDE.

 

BUDGIE DESKTOP
Budgie desktop è un desktop minimale derivato da Gnome 3 – non è un fork infatti condivide con il padre tutte le applicazioni. Creato inizialmente per Evolve Os è poi stato allargato per molti altri sistemi operativi tra cui Fedora e Ubuntu.
La schermata che ci si presenta è quella di un desktop minimale che si ispira molto al mondo Chrome Os. Troviamo in basso a sinistra il menù classico rivisitato in modo da risultare molto piacevole alla vista. Abbiamo deciso di includerla in questa lista perché secondo noi da una scossa al panorama Linux. Da provare assolutamente se vi siete stancati dei soliti DE.

 

budgie

 

 

INSTALLAZIONE PER FEDORA
Per prima cosa apriamo il terminale e digitiamo:

cd /etc/yum.repos.d/

Per spostarci così all'interno della cartella(link post daniele sulle cartelle) contenente i file dei repository.
Ora digitiamo:

sudo wget https://copr.fedoraproject.org/coprs/salimma/budgie-desktop/repo/fedora-21/salimma-budgie-desktop-fedora-21.repo

Per aggiungere così il nuovo repository.
Ora non ci resta altro che aggiornare il sistema con:

sudo yum update -y && sudo yum install budgie-desktop

a questo punto siamo pronti ad utilizzare questo leggerissimo DE. Facciamo il logout. Una volta usciti rifacciamo il login avendo cura di cliccare sulla rotella a forma di ingranaggio a fianco al tasto accedi e di selezionare Budgie Desktop.

 

 

INSTALLAZIONE PER UBUNTU
Per Ubuntu apriamo il terminale e digitiamo:

sudo add-apt-repository ppa:evolve-os/ppa

e poi installiamo i pacchetti con:

sudo apt-get update && sudo apt-get install budgie-desktop

Una volta terminata la fase di installazione, facciamo il logout e selezioniamo Budgie Desktop cliccando sul simbolo di Ubuntu a fianco del tasto di login.

 

 

MATE
Non ci sono molti modi per descrivere MATE. Prima di Gnome 3 vi era Gnome 2.
MATE è Gnome 2 migliorato. Senza ombra di dubbio uno dei migliori Desktop Environment in circolazione: facile, veloce, immediato e soprattutto user friendly. Non prendiamoci in giro, tutte le transizioni e gli effetti grafici del mondo non potranno mai sostituire l'immediatezza di utilizzo presente in MATE Desktop.

 

MATE

 

 

INSTALLAZIONE PER FEDORA
Apriamo come al solito il terminale e digitiamo:

sudo yum install @MATE

Andiamo in questo modo ad installare tutto il gruppo – determinato dal simbolo @ – di applicazioni per il Desktop.

 

 

INSTALLAZIONE PER UBUNTU
Per questo sistema operativo esiste addirittura una derivata dedicata. Se però volete provare ad utilizzare solo il desktop, clicchiamo sul terminale e inseriamo:

sudo yum install mate-core mate-desktop

Per versioni precedenti è possibile seguire questa guida.

 

 

LXDE
Acronimo di Lightweight X11 Desktop Environment è uno – o forse IL – desktop più performante in assoluto che possiamo utilizzare. Infatti l'interfaccia grafica è veramente leggera e sta in meno di 80 MB. Il tutto senza perdere in impatto grafico.
Non vi è molto da dire in merito a LXDE tranne che è velocissimo. Cento per cento prestazioni e tanta sostanza.

LXDE

 

 

INSTALLAZIONE PER FEDORA
LXDE è gia presente all'interno dei repository di Fedora. Procediamo con l'installazione inserendo da terminale:

sudo yum install @LXDE

Con un download di 77 MB ce la caviamo subito.

 

 

INSTALLAZIONE PER UBUNTU
Anche qui esiste una derivata ufficiale: Lubuntu. Per provare solo il Desktop Environment digitiamo:


 

FONTI:

Dottore in Informatica. Appassionato di computer fin dal primo PC Olivetti con Windows 95 e la bellezza di 8 MB di RAM.
Utilizzatore Linux da 5 anni, credo profondamente nella filosofia open source.
Dopo tante distro provate sul mio fidato Toshiba, uso Fedora per lo studio e il divertimento.

Lascia un commento