Installare Ubuntu 15.04 in dual boot con Windows 8.1

UbuntuWindows

 

Salve a tutti! Oggi andremo ad installare la recente distribuzione di Canonical, ossia Ubuntu 15.04, in dual boot con Windows 8.1.

 

INTRODUZIONE
Come prima cosa, se ancora non è presente, installiamo sul nostro computer Windows 8.1.

Prepariamo l'installazione per Ubuntu 15.04
Ora il prossimo passo sarà andare ad installare il secondo sistema operativo quindi andiamo a scaricare l'immagine iso dal sito.
Una volta scaricato dobbiamo preparare la chiavetta per l'installazione di Ubuntu. Ci sono vari programmi per fare questo, noi vi consigliamo di usare Unetbootin in quanto facile e veloce da usare, lo potete trovare a questo link.
All'avvio del programma vi apparirà una schermata simile:

 

unetbootin


Noi selezioniamo diskimage, e selezioniamo l'immagine iso che abbiamo scaricato precedentemente e, sotto, il dispositivo su cui vogliamo mettere la iso, che ovviamente sarà la nostra chiavetta.

Al termine, ci chiederà se vogliamo riavviare adesso il computer, noi clicchiamo su no perché dobbiamo ancora fare una cosa su Windows.

PARTIZIONAMENTO
Ora dobbiamo decidere se creare la partizione per Ubuntu da Windows oppure se crearla dopo dalla live di Ubuntu.

Da Windows
Se decidiamo di crearla da Windows, allora clicchiamo con il tasto destro del mouse sul simbolo di Windows e selezioniamo Gestione disco (Disk Management nell'immagine qui sotto)


gestione disco


Una volta aperta la finestra di gestione del disco, selezioniamo la partizione C:, e la ridimensioniamo facendo clic su di essa con il tasto destro del mouse, facciamo in modo di avere almeno 20GB da poter dedicare a Ubuntu, dopo di che senza creare nessun file system sulla partizione ricavata, chiudiamo e riavviamo il computer. (Nota: la dimensione della partizione dipende dalle vostre esigenze, ovviamente se volete avere musica, foto e video sarebbe opportuno dedicare più di 20GB).

 

Da Ubuntu
Se decidiamo di creare la partizione da Ubuntu allora dobbiamo disabilitare il fast startup di Windows.

Cos'è il Fast startup
Vediamo poco più in dettaglio il funzionamento di questa opzione. L'utente di un computer di solito preferisce accendere il computer e averlo subito funzionante, senza attendere i vari caricamenti del sistema operativo, il problema è in parte stato risolto con la sospensione della macchina, ossia il computer sembra spento ma in realtà ha un voltaggio minimo per far funzionare la RAM ed evitare di perdere tutto il contenuto della sessione di lavoro. Il grande vantaggio è che all'accensione il pc è già pronto per l'utilizzo, lo svantaggio è che comunque deve avere un minimo di alimentazione. Allora è nata l'ibernazione del computer, funziona come la sospensione, solo che al posto di mantenere tutto in RAM, il suo contenuto viene salvato su disco, e così il computer non ha bisogno dell'alimentazione minima.

Da Windows 8 è stata introdotta una nuova tecnica, il fast startup. In cosa consiste? Detto in poche parole, è un miscuglio tra ibernazione e spegnimento del computer, l'utente spegne il pc ma il contenuto della RAM viene salvato esattamente come l'ibernazione. Il problema si pone quando una partizione è condivisa tra più sistemi operativi, perché magari Windows ha salvato la sua sessione di lavoro, che contiene anche delle informazioni sul file system, poi noi accediamo con Ubuntu e modifichiamo dei dati sulla partizione, ecco che qui arriva il problema perché all'avvio di Windows ricarica la sua sessione di lavoro, ma i dati salvati da Ubuntu?? Quindi per non avere questo problema è opportuno disabilitare il fast startup. Anche perché con questa opzione le partizioni di Windows non sono accessibili da altri sistemi operativi, e quindi non possiamo nemmeno modificarle per creare la nostra partizione xD.

Quindi disabilitandolo possiamo usare le partizioni di Windows anche da altri sistemi operativi, e creare la nostra da Ubuntu. Per disabilitare il fast startup cliccate con il tasto destro del mouse in basso a sinistra sul simbolo di Windows, e selezionate pannello di controllo, nella casella di ricerca in alto scrivete “alim” e selezionate la voce Cambia comportamento dei pulsanti di alimentazione. Nella finestra aperta fate clic su Modifica le impostazioni attualmente non disponibili, ed infine in basso togliete la spunta all'opzione Attiva avvio rapido (scelta consigliata).

Bene una volta disabilitato possiamo procedere con il partizionamento, quindi riavviamo il computer e al boot facciamo partire la chiavetta e selezioniamo Try Ubuntu without install, in questo modo entriamo con la live di ubuntu.
grub

Una volta avviato il sistema operativo, apriamo l'utility gparted che ci consente di partizionare l'hard disk. Qui selezioniamo la partizione di Windows e la ridimensioniamo come prima in modo da avere una partizione da 20GB.

INSTALLAZIONE
Bene ora che il partizionamento è stato completato, possiamo procedere con l'installazione.
Avviamo l'installazione di Ubuntu, ci chiederà di selezionare la lingua, poi clicchiamo su avanti e qui ci mostrerà se siamo connessi a internet, e in tal caso possiamo selezionare la spunta per scaricare gli aggiornamenti, cliccando su avanti ci troveremo in una schermata simile:

altro_opz


(NB. Come prima opzione è probabile che ci sia di installare a fianco di Windows 8.1), noi selezioniamo l'ultima “altro”, e clicchiamo su avanti.

Ora abbiamo di fronte le partizioni del computer, e anche quella che abbiamo creato prima! Bene selezioniamola e clicchiamo sul “+” in basso a sinistra, e ci aprirà una schermata come questa:

 

part_root

 


qui la dimensione diminuiamola così possiamo utilizzarne un po' per creare una partizione di swap. La memoria swap del computer deve essere almeno il doppio della memoria RAM (applicate questa regola se avete al massimo 2GB di RAM, se ne avete di più allora dedicate tanta memoria quanto è la grandezza della vostra memoria RAM, ad esempio se avete 1GB di RAM mettetene 2GB per la swap, se avete 4GB di RAM allora mettetene 4GB anche di swap).
Diminuita la dimensione il resto delle impostazioni mettetele come nell'immagine di sopra (con punto di mount /), dopo di che clicchiamo su ok.

Ora selezioniamo la parte che abbiamo lasciato per la memoria swap e clicchiamo sul + in basso, una volta aperta di nuovo la schermata di prima andiamo su “Usare come” e selezioniamo area di swap, e clicchiamo su ok.

 

swap


Ora possiamo andare avanti con l'installazione seguendo tutto quello che ci dice.

Una volta completata l'installazione, riavviamo il computer, e all'avvio impostiamo dal bios di partire con il bootloader di Ubuntu, in questo modo possiamo scegliere se avviare Windows oppure Ubuntu.

Se avete intenzione di condividere una partizione tra i due sistemi operativi ricordate che anche in questo caso dovete dovete togliere il fast startup altrimenti su Ubuntu non potrete utilizzarla.

NB. Se per qualche oscuro motivo, il Grub non ci vede Windows 8.1, è perché ci vuole salvare la vita non facendoci più entrare in Windows. Ovviamente scherzoxD, comunque in questo caso accedete ad Ubuntu, aprite un terminale, e date il seguente comando:

 

sudo update-grub


Ed ecco che in questo modo potete accedere anche a Windows.

Conclusioni
Bene, ora che abbiamo terminato l'installazione, avete Ubuntu in dual boot con Windows 8.1! Ci rileggiamo al prossimo post;)

 

FONTI:
- Immagini Joel Garia;

Dottore in Informatica. Da sempre appassionato di Linux, reti informatiche, sicurezza e, in modo amatoriale, all'elettronica. Il mio intento è quello di trasmettere le mie conoscenze ad altri appassionati.

Lascia un commento