Xampp: una via per imparare a programmare il Web

Xampp

Nel post di oggi scopriamo un software davvero molto potente: XAMPP.
Perché installarlo? Beh, è un modo molto facile per avere tutte le funzionalità di un server sul proprio pc di casa. In più grazie al libro Sams Teach Yourself: Php, html and MySQL all in one - Julie C. Meloni avremo la possibilità di imparare il Php e l'html, che uniti assieme sono i mattoni principali del Web.


X-crossing Apache MySQL Php Perl è l'acronimo di un software che permette di installare sul proprio pc domestico un server in piena regola.

XAMPP è stato creato specificatamente per scopi di sviluppo di siti web e per tutti quelli che non dispongono di un server e vogliono imparare ad usarlo.
Troviamo infatti all'interno del programma un completo server Apache 2.4 che interpreta pagine Html, visualizzabili con un comune browser web. Integra anche una delle ultime versioni di Php permettendo di eseguire utilissimi script e come ultimo interpreta anche il linguaggio Perl.
Ma cosa sarebbe il World Wide Web se non vi fossero i database? Ecco infatti che troviamo fantastico tool per creare e modificare database MySQL o SQLite.

 

 

INSTALLAZIONE
Per prima cosa dobbiamo scaricare il programma dal sito ufficiale.
Ora la guida prosegue per l'installazione su sistemi Linux, ma per le altre piattaforme non è complicato, basta lanciare l'eseguibile e il gioco è fatto.

Una volta scaricata la versione a 32 o 64 bit apriamo il terminale e digitiamo:

 cd Scaricati

o qualunque sia la directory in cui avete scaricato l'eseguibile.
Ora diamo:

sudo chmod +x xampp-linux-*-installer.run

e poi eseguiamo:

sudo ./xampp-linux-*-installer.run

Clicchiamo “Avanti” finché finisce la fase di installazione.

OPERAZIONI BASE
Come prima cosa creiamo due alias per facilitarci la vita. Apriamo il terminale e digitiamo questi tre comandi:

echo “alias lampp='sudo /opt/lampp/lampp'” >> .bashrc
echo “alias lampp-gui='sudo /opt/lampp/./manager-linux-*.run'” >> .bashrc
source .bashrc

Ora siamo pronti per lanciare il servizio di Lampp (che sta per Linux Xampp) con il comando:

lampp start

e per stoppare il servizio diamo:

lampp stop

E' possibile anche lanciare l'interfaccia grafica con il comando:

lampp-gui

Verifichiamo ora che il tutto funzioni per il meglio digitando:

lampp start

e poi apriamo il nostro browser web preferito e nella barra degli indirizzi inseriamo:

http://localhost

localhost

 

METTIAMO IN SICUREZZA LAMPP
Essendo un server in piena regola, e considerato che si interfaccia con il Word Wide Web, impostiamo due o tre feature per incrementare la sicurezza.
Digitiamo da terminale:

lampp security

e seguiamo la procedura rispondendo si a tutte le domande. Mi raccomando: scegliete delle password valide! Utilizzare Password123 non è una buona idea. Se non sapete come fare vi consigliamo la lettura di questo post nella sezione PASSWORD.

securityfinale

ABILITIAMO EACCELLERATOR
eAccellerator è un ottimizzatore per l'esecuzione di script scritti in linguaggio Php.
Apriamo il file in /opt/lampp/etc/php.ini e de-commentiamo le seguenti righe eliminando il carattere ; all'inizio della linea:

;extension="eaccelerator.so"
 ;eaccelerator.shm_size="16"
 ;eaccelerator.cache_dir="/opt/lampp/tmp/eaccelerator"
 ;eaccelerator.enable="1"
 ;eaccelerator.optimizer="1"
 ;eaccelerator.check_mtime="1"
 ;eaccelerator.debug="0"
 ;eaccelerator.filter=""
 ;eaccelerator.shm_max="0"
 ;eaccelerator.shm_ttl="0"
 ;eaccelerator.shm_prune_period="0"
 ;eaccelerator.shm_only="0"
 ;eaccelerator.compress="1"
 ;eaccelerator.compress_level="9"

CONCLUSIONI
In questo breve post vi abbiamo presentato il software per eccellenza per iniziare a pasticciare con il Web. Xampp è una suite molto valida che è utilizzata anche da professionisti del Web.
Dato che nessuno nasce imparato, qui trovate un ottimo libro per chi vuole scoprire e imparare a programmare in Php e Html.
Nel libro "Sams Teach Yourself: Php, html and MySQL all in one" non a caso utilizzano il software Xampp e propongono alcuni piccoli progetti – come un calendario e una rubrica personale - per far, si imparare il linguaggio, ma anche per incuriosire il lettore e farlo appassionare.

Ottima lettura senza ombra di dubbio, ottimo anche per i profani.

Al prossimo post! 😉

FONTI:

Dottore in Informatica. Appassionato di computer fin dal primo PC Olivetti con Windows 95 e la bellezza di 8 MB di RAM.
Utilizzatore Linux da 5 anni, credo profondamente nella filosofia open source.
Dopo tante distro provate sul mio fidato Toshiba, uso Fedora per lo studio e il divertimento.

Lascia un commento